Caro dolce “far niente non dirci addio”

Caro dolce “far niente”, non dirci addio. Dal portico bianco della sua casa coloniale, il vecchio si culla lentamente sulla poltrona a dondolo, incurante del tempo e del mondo attorno a lui.Non è in pensione, non sta lavorando, non aspetta qualcuno, forse non sta nemmeno pensando: è semplicemente lì.Non si annoia, nel senso che non …

Continue reading ‘Caro dolce “far niente non dirci addio”’ »

Quale Dio esiste per questa umanità?

Un tempo avevo un dubbio, uno solo, e riguardava l’esistenza di Dio.Ero triste perché non riuscivo a risolverlo.Ho ribaltato la mia vita.Oggi ho mille dubbi e sono contento di poterci convivere. Se la mattina mi alzo con un bel dubbio mi sento attivo: so di avere un obiettivo, so che mi aspetta una sfida interessante. …

Continue reading ‘Quale Dio esiste per questa umanità?’ »

LA STRADA MAESTRA PER USCIRE DALLO STRESS

Gli antichi romani erano tipi decisamente pratici. Assolutamente diversi dai greci, che peraltro ci hanno lasciato un’enorme eredità umanistica, i nostri antichi predecessori badavano molto alla soluzione più pratica e realistica.Uno dei loro motti era:  “Ubi maior minor cessat”.E’ rimasto famoso fino ai giorni nostri. Liberamente traducibile con “dove arriva il potere maggiore il minore …

Continue reading ‘LA STRADA MAESTRA PER USCIRE DALLO STRESS’ »

L’inconscio nel condominio “Europa”

Credo che da qualche parte esista un condominio con questo nome, ma io mi riferisco all’Europa vera, quella per cui andremo a votare tra poco.Però non è di partiti che voglio parlare, piuttosto di relazioni: quelle che caratterizzano una coppia, una famiglia, un semplice condominio o un gruppo più vasto.Parliamo dei motivi “invisibili” che spingono …

Continue reading ‘L’inconscio nel condominio “Europa”’ »

I BUONI PENSIERI DELLA SERA

“Adesso ti faccio una camomilla calda, ti do un bacino e ti metto a letto. Sogna le persone che ti vogliono bene e che ti piacciono. Gli altri sogni lasciali fuori dalla finestra.”Al risveglio non avevo più tempo di ricordare i fatti del giorno prima: forse riposavano già in qualche parte dell’inconscio e io riprendevo …

Continue reading ‘I BUONI PENSIERI DELLA SERA’ »

E se i nuovi ideali ci restituissero la speranza?

Oggi possiamo proprio essere felici, perché ieri  è successo qualcosa di molto importante.Mi spiego meglio. Negli ultimi anni ho sentito sempre più forte la voce di genitori, insegnanti, educatori vari contro l’inettitudine dei ragazzi. Una voce che ormai ripete le stesse parole con lo stesso tono, ovunque.Che rivolge ad altri una serie di accuse più …

Continue reading ‘E se i nuovi ideali ci restituissero la speranza?’ »

L’amante e il delirio d’amore

L’amante e il delirio d’amore <Dottore ho finalmente avuto l’idea geniale. Lei non sarà d’accordo ma a me sembra un’ideona: vado al vertice, prendo il massimo>Un attimo, vediamo di che cosa sta parlando la mia paziente.Giovane donna, estroversa per natura, brillante dirigente di un’azienda multinazionale, ha un tarlo che la tormenta profondamente nella vita affettiva.E’ …

Continue reading ‘L’amante e il delirio d’amore’ »

Ti amo perché ti odio

In premessa ricordo che questa espressione è il frutto di una condizione psico patologica radicata. Non di uno stato affettivo equilibrato. Possiamo rifletterci partendo dall’influenza del gruppo sociale sull’individuo: l’influenza determinante della famiglia, della scuola, dei gruppi di amici, eccetera.Del resto, anche nella modalità psicoanalitica è consigliabile favorire prima l’esposizione di elementi più recenti, eppure …

Continue reading ‘Ti amo perché ti odio’ »

Can che abbaia non dorme. Riflessioni sull’insonnia.

Il camion che pulisce la strada è il segnale che la notte è già cominciata da due ore: urge dormire altrimenti domattina diventa durissima. Morfeo mi chiude gli occhi appena sento il calduccio del piumone e di solito devo usare un argano per riaprirli al nuovo giorno. Succede però che in una certa giornata di …

Continue reading ‘Can che abbaia non dorme. Riflessioni sull’insonnia.’ »

Il paradosso della pace violentata

“Non puoi sfilare in un corteo, vero o immaginario, con in mano la bandiera della pace e sulle labbra parole di vendetta verso chi usa violenza: è un paradosso”. Il tema, quella mattina alla Scuola, era scivolato su: “la violenza alle donne”. Comprendo i sentimenti di rabbia di chi subisce violenza e posso anche comprendere …

Continue reading ‘Il paradosso della pace violentata’ »

Come si scopre e si combatte il “ virus” dello stress

Come si scopre e si combatte il “ virus” dello stress Fino a ieri ero solito dire che “l’ansia si succhia con il latte materno”. Era ovviamente una metafora, un’immagine simbolica che usavo per guidare una persona alla conoscenza delle radici della propria ansia. Ed era una deduzione basata sulla mia esperienza. Ma volevo dire che ciò …

Continue reading ‘Come si scopre e si combatte il “ virus” dello stress’ »

Scegliere l’amore: ma quanto è consapevole la scelta?

Scegliere l’amore: ma quanto è consapevole la scelta? Nel mio studio di Bologna il letto in cui si sdraiano i pazienti è a due piazze, fatto apposta per favorire la libertà di movimento del corpo e qualunque tipo di associazione psichica con i vissuti infantili tra figli e genitori. E’ appoggiato a una parete e …

Continue reading ‘Scegliere l’amore: ma quanto è consapevole la scelta?’ »

La vera storia di Bruto e il vero psicoanalista

La vera storia di Bruto e il vero psicoanalista Due dei sicari di Giulio Cesare si chiamavano Bruto. Uno era molto stimato dal grande capo: era Decimo Giunio Bruto Albino. Era tanto stimato e benvoluto da essere considerato come un figlio. L’altro, che si chiamava Marco Giunio Bruto, era figlio di una matrona politicamente potente, …

Continue reading ‘La vera storia di Bruto e il vero psicoanalista’ »

L’odio e l’amore a Manchester

La cronaca la sappiamo: una sera, ancora una nuova sera in un altro concerto un ragazzo accecato dall’odio ha ucciso e ferito e gettato nella disperazione molte persone. Un odio presentato come sociale, di razza e di religione. Ma fomentato da uno psicopatico narcisista che riesce a manipolare persone disperate e a soddisfare incauti finanziatori …

Continue reading ‘L’odio e l’amore a Manchester’ »

Il necessario per rilassarsi

Mi viene chiesto sempre più spesso qual è il modo psicologico più efficace per rilassarsi. Domanda più che mai pertinente in questo momento in cui crescono a dismisura numero e varietà di stress. Innanzitutto va detto che ci sono molti metodi psicologici che possono favorire il rilassamento e che questi metodi differiscono sia per la …

Continue reading ‘Il necessario per rilassarsi’ »

Riflessioni: per una psico diagnosi da adulti

Se pensi che l’altro o gli altri non siano più di tanto responsabili dei tuoi momenti “neri” e che tu comunque puoi gestirli facilmente, ringrazia chi t’ha dato l’amore e i supporti necessari per vivere felice. E se puoi, aiuta chi non ha avuto la tua stessa fortuna. Se pensi che l’altro o gli altri …

Continue reading ‘Riflessioni: per una psico diagnosi da adulti’ »

Il linguaggio dell’inconscio. Convegno 2016 a Bologna

Il tradizionale convegno organizzato dall’Istituto Mosaico Psicologie, rivolto a laureati in medicina e psicologia è davvero alle porte. “Il Linguaggio dell’inconscio. Il cammino della conoscenza psicoanalitica, dai sogni all’espressione corporea”  è il titolo, che forse mette un po’ soggezione per la sua vastità. Però c’è da dire che anche quest’anno si è avverata la profezia …

Continue reading ‘Il linguaggio dell’inconscio. Convegno 2016 a Bologna’ »

La ragazza il rospo il principe e Freud

L’immagine mi è arrivata via e-mail, un mezzo che in genere non mi suscita grandi emozioni, così privo della consistenza, dei colori e del profumo della carta. Ma quell’immagine è la copertina di un libro vero, umoristico, e allora in qualche modo ho avuto percezioni simili a quelle che mi avrebbe dato l’originale trovato in …

Continue reading ‘La ragazza il rospo il principe e Freud’ »

Tra il dire e il fare nella seduta d’analisi

Parto da un esempio, che cercherò di limitare a pochi dettagli, e che rappresenta non solo una persona, ma uno schema di difese e resistenze tipici di una serie di persone in psicoanalisi. Nella cura psicoanalitica viene chiamata resistenza un meccanismo di difesa che continua ad essere utilizzato, in modo automatico e inconscio, quando ormai …

Continue reading ‘Tra il dire e il fare nella seduta d’analisi’ »

Guida pratica del viver bene

Senza pretese di perfezione ecco una “guida” che parte dall’esperienza psicoanalitica e cerca di fissare alcuni punti utili per una vita degna di questo nome.   1. Liberati il più possibile degli errori di tua madre e di tuo padre per ritornare alla tua natura. Ma fallo con equilibrio non con violenza, perché tu sei …

Continue reading ‘Guida pratica del viver bene’ »

Il paradosso dei legami d’amore distruttivi

  Si amano, oppure si odiano, due persone che stanno insieme, con o senza rapporti sessuali, mentre si rovinano la vita in mille modi ? Verrebbe facile rispondere, secondo un detto comune, che odio e amore sono due facce della stessa medaglia, ma sarebbe una risposta un po’ fatalistica, che non spiegherebbe a sufficienza il …

Continue reading ‘Il paradosso dei legami d’amore distruttivi’ »

“Anoressia: una proposta psicoanalitica”

Prendiamo come spunto un articoletto pubblicato ultimamente, tramite un noto quotidiano, dal titolo “L’anoressia si cura con l’ormone dell’amore”. Innanzitutto si pone la fatidica domanda: sono le emozioni e i sentimenti che avviano una produzione ormonale oppure è la chimica che muove il cervello da cui poi nascono sentimenti e azioni? E’ vero che se …

Continue reading ‘“Anoressia: una proposta psicoanalitica”’ »