Buonismo e cattivismo

BUONISMO E CATTIVISMO Buonismo è un termine usato sempre più spesso. Lo si dice degli avversari politici che farebbero esibizione di una bontà falsa. E’ uno dei mezzi per attirare facilmente simpatie e voti tra le persone, diciamo semplici.E’ usato anche nelle coppie. “Ma non stare a fare il buonista” è un’espressione che sta entrando …

Continue reading ‘Buonismo e cattivismo’ »

LA LOGICA ROVESCIATA NEL RAPPORTO DI COPPIA

Ma se avesse ragione questa persona che continua a ripetermi le stesse cose, una, due, tre, mille volte e mi guarda stupito che io non capisca il suo linguaggio!E se fosse il suo mondo terribile, pieno di ombre, di terrore e di minacce, ad essere vero, e non il mio: zeppo di emozioni ma infine …

Continue reading ‘LA LOGICA ROVESCIATA NEL RAPPORTO DI COPPIA’ »

Che differenza c’è tra psicodramma e psicodramma analitico integrato?

Lo psicodramma, come abbiamo visto nell’articolo precedente, ha l’obiettivo di togliere la maschera al protagonista.Se la maschera è la struttura che raccoglie i meccanismi di difesa inconsci, divenuti cronici, inutili e spesso dannosi, senza la maschera il protagonista torna all’origine della propria vita: alla spontaneità.Anche se pare praticamente impossibile cancellare tutti i segni delle ferite …

Continue reading ‘Che differenza c’è tra psicodramma e psicodramma analitico integrato?’ »

Che differenza c’è tra teatro e psicodramma?

Che differenza c’è tra teatro e psicodramma ? La forma teatrale, con cui lo psichiatra Moreno nel 1921 diede il via alla sua nuova forma di psicoterapia, porta ancora oggi a paragonare psicodramma e spettacolo sulla scena.I due obiettivi sono agli antipodi, pur avendo parvenze molto simili.Quel nuovo tipo di psicoterapeutica non aveva potuto essere …

Continue reading ‘Che differenza c’è tra teatro e psicodramma?’ »

L’amante e il delirio d’amore

L’amante e il delirio d’amore <Dottore ho finalmente avuto l’idea geniale. Lei non sarà d’accordo ma a me sembra un’ideona: vado al vertice, prendo il massimo>Un attimo, vediamo di che cosa sta parlando la mia paziente.Giovane donna, estroversa per natura, brillante dirigente di un’azienda multinazionale, ha un tarlo che la tormenta profondamente nella vita affettiva.E’ …

Continue reading ‘L’amante e il delirio d’amore’ »

Il diritto all’ignoranza

Spero che qualche lettore si chieda se sono impazzito: me lo sono chiesto anch’io, ma voglio dedicare un pensiero di ringraziamento ad un certo numero di persone. Non avrei mai scritto un titolo del genere fino a poco tempo fa.Forse ero più ottimista quando cercavo di studiare la notte perché di giorno dovevo lavorare. Avevo …

Continue reading ‘Il diritto all’ignoranza’ »

Ti amo perché ti odio

In premessa ricordo che questa espressione è il frutto di una condizione psico patologica radicata. Non di uno stato affettivo equilibrato. Possiamo rifletterci partendo dall’influenza del gruppo sociale sull’individuo: l’influenza determinante della famiglia, della scuola, dei gruppi di amici, eccetera.Del resto, anche nella modalità psicoanalitica è consigliabile favorire prima l’esposizione di elementi più recenti, eppure …

Continue reading ‘Ti amo perché ti odio’ »

Critica alla psicoterapia cognitivo comportamentale (prima parte)

Dedico questa riflessione ai giovani che si affacciano alla professione di psicoterapeuta. Sottolineo che l’argomento riguarda la psicoterapia, non il pensiero teorico che può essere utilizzato in ambiti diversi come la formazione o  la comunicazione in generale.Anzi, nel campo della comunicazione ritengo che la teoria cognitiva dia un apporto molto valido.Come nel campo della formazione …

Continue reading ‘Critica alla psicoterapia cognitivo comportamentale (prima parte)’ »

L’ebrezza e il bisogno dell’azzardo

L’ebrezza e il bisogno dell’azzardo L’ebrezza della sfida al “destino” è un elemento psicologico importantissimo per l’essere umano. Si può dire che inizi nel momento stesso in cui il bimbo e la bimba si accorgono che c’è qualcun altro fuori, oltre alla grande mamma protettiva. Non sanno ancora chi e come sarà, ma percepiscono in …

Continue reading ‘L’ebrezza e il bisogno dell’azzardo’ »

“Ti amo perché ti odio” – Convegno 2018

  “Ti Amo perché sei dolce”. “Ti amo perché sei bellissima”. “Ti amo perché ci sei sempre per me”. “Ti amo perché so che sarai un bravo padre”, “… una mammina deliziosa”. “Ti amo perché mi fai ridere”. “Perché mi fai sentire le farfalline nello stomaco, perché hai un bel carattere, perché mi fai sangue, …

Continue reading ‘“Ti amo perché ti odio” – Convegno 2018’ »

Il permesso di vivere e quello di morire

Il permesso di vivere e quello di morire Intorno al 1970. Mentre mia sorella cammina spedita tra i fiori appassiti e quelli finti, badando di non calpestare le lapidi a terra, la mia fidanzata si ferma e la chiama. Ha trovato lei quello che stavamo cercando noi: la tomba del casato d’origine di mia mamma. …

Continue reading ‘Il permesso di vivere e quello di morire’ »

15 consigli, più uno, per essere infelici: Il metodo “oppositivo” di Alfredo Rapaggi

15 consigli, più uno, per essere infelici: Il metodo “oppositivo” di Alfredo Rapaggi Sul tavolo ho gli appunti dei consigli per essere felici. Il consiglio non appartiene esattamente al mio metodo psicoterapeutico psicoanalitico. Appartiene al mio essere un po’ scrittore. Infatti, qualcuno di quei suggerimenti l’ho anche già pubblicato. Ma l’altro giorno ho ricordato l’altra faccia …

Continue reading ‘15 consigli, più uno, per essere infelici: Il metodo “oppositivo” di Alfredo Rapaggi’ »

I sentimenti che non ti aspetti in agosto

I sentimenti che non ti aspetti in agosto Agosto: il caldo nella città quasi deserta ha un ché di diverso da quello che ho lasciato sulla spiaggia. E’ silenzioso, quasi spettrale, con quella nebbiolina di vapore che lo accompagna e diventa sudore sulla pelle. Ma è per pochi e questo lo rende un po’ esclusivo. …

Continue reading ‘I sentimenti che non ti aspetti in agosto’ »

Il Dio denaro dall’Olimpo all’Ade

Il dio denaro dall’Olimpo all’Ade La mitologia greca è bravissima nel raccontare la condizione umana. Quella di ieri e quella di oggi. Ieri il mondo era diviso in tre parti. C’era l’Olimpo, casa degli dei, quelli che potevano quasi tutto. Erano pochi ma dominavano, e tanto per ammazzare la noia si facevano dispetti a vicenda. …

Continue reading ‘Il Dio denaro dall’Olimpo all’Ade’ »

Una coppia che d’estate rischiava di scoppiare

una coppia che d’estate rischiava di scoppiare Nel mio studiolo periferico oggi c’è più caldo dei già troppi gradi segnati dal termometro. Una coppia di bravissimi ragazzi, maschio e femmina, è sul punto di scoppiare, come si dice in gergo. Conducono insieme un’attività turistica, come tanti nella riviera, ma più presto del solito è arrivato …

Continue reading ‘Una coppia che d’estate rischiava di scoppiare’ »

Come diventare più felici  (seguito)

Come diventare più felici  (seguito) Chi ha letto il mio primo articolo della serie “come diventare più felici” può avere pensato che avessi preso un colpo di sole. Incredibilmente infatti stavo dando dei consigli diretti, in deroga palese a quello che ho sempre sostenuto: che ogni persona sia la migliore consigliera di se stessa. Cos’è successo allora? …

Continue reading ‘Come diventare più felici  (seguito)’ »

T’insegno ad essere più felice

T’insegno ad essere più felice Barfreud, Bologna, un sabato sera di trent’anni fa. Sul piccolo palcoscenico artigianale si esibiscono Aldo, Giovanni e Giacomo. Oggi tutti sanno chi sono, ma allora erano tre comici bravissimi ma conosciuti solo a pochi appassionati. Sono esilaranti su quel palco, un’improvvisazione delle prime e delle più riuscite a Barfreud. Tutto …

Continue reading ‘T’insegno ad essere più felice’ »

Counselor Psicologi e psicoterapeuti: quali confini professionali

Come una rondine a primavera, torna ogni anno la discussione sulle competenze reali, e su quelle legali, delle tre professioni di counselor, di psicologo e di psicoterapeuta. E’ un argomento che interessa sia i professionisti sia gli utenti. Gli utenti sono spesso confusi e ingannati. Perché? Il punto è che i counselor vogliono agire da …

Continue reading ‘Counselor Psicologi e psicoterapeuti: quali confini professionali’ »

Bombe chimiche, bombe emozionali: come difendersi

Le grandi potenze occidentali hanno deciso di distruggere le fabbriche di armi chimiche della Siria. Non l’hanno fatto in gran segreto, anzi, si sono fatte precedere da una campagna di “sensibilizzazione” di grande effetto. I bambini con gli occhi spenti e il capo chino, mezzi nudi, seduti in silenziosa attesa d’essere aiutati; quelli che si …

Continue reading ‘Bombe chimiche, bombe emozionali: come difendersi’ »

Morte e vita della bellezza

Morte e vita della bellezza Palesemente arrabbiato e incurante d’essere visto da altri, un bimbo getta qualcosa ai piedi di una ragazza e si gira di scatto dall’altra parte. “Brutta e cattiva, brutta, brutta, brutta!”. La ragazza, direi la sua baby sitter, è imbarazzata e cerca di soddisfare quei capricci pur di uscire dalla scena, …

Continue reading ‘Morte e vita della bellezza’ »

A chi interessa votare e a chi no: illusioni e delusioni

A chi interessa votare e a chi no: illusioni e delusioni L’ultimo argomento di cui si può sentir parlare nello studio di uno psicoanalista è a chi si dà il voto. Invece, uno dei primi argomenti è il potere, ovvero l’abuso di potere: quello in famiglia, quello nella coppia, quello sul posto di lavoro, eccetera. …

Continue reading ‘A chi interessa votare e a chi no: illusioni e delusioni’ »

Scegliere l’amore: ma quanto è consapevole la scelta?

Scegliere l’amore: ma quanto è consapevole la scelta? Nel mio studio di Bologna il letto in cui si sdraiano i pazienti è a due piazze, fatto apposta per favorire la libertà di movimento del corpo e qualunque tipo di associazione psichica con i vissuti infantili tra figli e genitori. E’ appoggiato a una parete e …

Continue reading ‘Scegliere l’amore: ma quanto è consapevole la scelta?’ »

Ribellione e libertà

Ribellione e libertà “e pensare che io non vedevo l’ora di togliermi di dosso mia mamma” Non credo che vedesse solo quel momento, quella che vedeva era solo la sua parte consapevole. Nell’ombra dell’inconscio c’era e c’è un conflitto. Il conflitto parte dal primo legame che ha stabilito con sua mamma. In quel periodo lei ha …

Continue reading ‘Ribellione e libertà’ »

Fake news: le calunnie e le false promesse

Fake news: le calunnie e le false promesse In questi giorni si parla tanto di fake news, cioè di false notizie, ovvero di calunnie. Non so se venga usato il termine inglese perché quello italiano è storicamente condannato. Il calunniatore è socialmente bollato come persona indegna e pericolosa. Se in un gruppo c’è un  calunniatore …

Continue reading ‘Fake news: le calunnie e le false promesse’ »

Bisogno e pretesa nel linguaggio corporeo

Bisogno e pretesa nel linguaggio corporeo. L’atteggiamento di pretesa appartiene a quelli che Freud inserisce nella fase orale della formazione della personalità. La fase del bisogno primario. Ma il messaggio che manda è poco dolce, non accompagna un’immagine di bimbo pacioccoso, che succhia il seno con soddisfazione. Anzi, è prepotente, poco in sintonia con l’idea che ognuno …

Continue reading ‘Bisogno e pretesa nel linguaggio corporeo’ »

Il paradosso che porta alla solitudine.

Il paradosso che porta alla solitudine. Partiamo da questo: “è nato prima l’uovo o la gallina?” Non è una domanda di psicologia o di psicoanalisi, anche se dopo ne vedremo il collegamento. E’ uno dei più popolari e antichi paradossi che la ricerca scientifica ha creduto di risolvere per la felicità dei tanti curiosi che …

Continue reading ‘Il paradosso che porta alla solitudine.’ »

La vera storia di Bruto e il vero psicoanalista

La vera storia di Bruto e il vero psicoanalista Due dei sicari di Giulio Cesare si chiamavano Bruto. Uno era molto stimato dal grande capo: era Decimo Giunio Bruto Albino. Era tanto stimato e benvoluto da essere considerato come un figlio. L’altro, che si chiamava Marco Giunio Bruto, era figlio di una matrona politicamente potente, …

Continue reading ‘La vera storia di Bruto e il vero psicoanalista’ »

Il linguaggio psicologico del corpo

Il linguaggio psicologico del corpo è quel tipo di comunicazione intelligente, tra individui, che non utilizza la parola e rivela prevalentemente materiale inconscio. Potremmo paragonare il linguaggio psicologico del corpo a quello degli animali, se non fosse che gli esseri umani utilizzano il corpo non solo per esprimere emozioni allo stato puro, ma anche per rivelare …

Continue reading ‘Il linguaggio psicologico del corpo’ »